minoxidil.png

Componenti 

Il minoxidil  rientra tra gli stimolatori della crescita nei follicoli piliferi ed è ad oggi uno dei pilastri portanti per quanto riguarda la cura dell’alopecia androgenetica. Insiemma alla finasteride, è approvato dalla Food & Drugs Administration (FDA) come terapia ufficiale.
Inizialmente impiegato come farmaco anti ipertensivo per uso orale grazie alla sue potenti capacità vaso dilatatorie, fu sottoposto a revisione poichè tra gli utilizzatori si verificarono diversi casi di iper tricosi e ricrescita di capelli: si pensò quindi ad un utilizzo topico per la cura dell’alopecia.

minoxidil-formula.jpg

L'efficacia è dimostrata da diversi studi nonché da milioni di utilizzatori in tutto il mondo in oltre 30 anni.
 

Inizialmente si attribuivano gli effetti positivi su peli e capelli solamente alle sue proprietà di vasodilatatore. Tale azione di minoxidil è dovuta alla capacità di attivare, aprendoli, i canali intracellulari del potassio presenti nelle cellule muscolari lisce del sistema arterioso periferico.

Uno studio del 1992 mostra che minoxidil, anche applicato topicamente tramite lozione o schiuma, apre i canali del potassio rilassando la muscolatura liscia vascolare e permettendo un maggior afflusso di sangue ai bulbi piliferi presenti nella zona di applicazione. Ciò stimola direttamente la papilla dermica e la matrice contribuendo a mantenere in salute la l’intero bulbo.

Tuttavia la sua efficacia nello stimolare l’attività dei follicoli piliferi NON è dovuta esclusivamente all'incremento della circolazione sanguigna locale poiché altri vasodilatatori più moderni e potenti non hanno alcuna proprietà in merito alla ricrescita dei capelli. La sua modalità d’azione coinvolge la regolazione dei cicli biologici del capello, prolungandone la fase di crescita Anagen e riducendo al minimo quelle passive di Telogen e Catagen come spiegato dallo studio 4) pubblicato sul Journal of Dermatological Science di giugno 2011.

Grazie a questa sua proprietà di stimolare la produzione di Beta-Catenina nella papilla dermica follicolare, il farmaco tende a sincronizzare il ciclo dei capelli forzando appunto la fase Anagen in cui il capello è attivo, cresce in lunghezza e ingrossa il diametro.
 

Nella alopecia, oltre alla miniaturiazzazione del follicolo pilifero, che porta all'aumento della fase telogen ed alla riduzione della fase anagen, si sono osservate anche l'infiltrazione di linfociti attorno al follicolo miniaturizzato. In aggiunta, si è osservato che vi è un calo delle cellule proliferanti nel follicolo, ma il numero di cellule staminali per il capello rimane intatto. Questo suggerisce che il cuoio capelluto calvo sia carente di un attivatore o abbia un inibitore della crescita del capello.
 

Sembrerebbe, infatti, che le prostaglandine (di cui il latanoprost è, appunto, un analogo) agiscano modulando il ciclo vitale di ciglia e capelli, allungandone la fase dei crescita.

Da recenti studi internazionali ed in particolare da uno studio dell’Università di Berlino nel 2011 è stata dimostrata una straordinaria capacità del principio attivo nello stimolare la ricrescita dei capelli: dopo 24 settimane di trattamento con lozioni a base di latanoprost nella metà dei partecipanti è stato osservato aumento della densità, della lunghezza e dello spessore del capello. Dagli studi preliminari è emersa anche la capacità del latanoprost di aumentare la pigmentazione dei capelli. Questo fa del latanoprost il primo ed unico farmaco utilizzabile nella cura sia dell’alopecia che per i capelli bianchi.

Nieves e Garza hanno rilevato elevate livelli diprostaglandina D2 sintasi (Ptgds) nel cuoio cappelluto di persone calve, rispetto alle persone che mantengono i loro capelli. Non solo è elevato il livello dell'enzima, ma anche la prostaglandina D2(PGD2) è elevate nel cuoio cappelluto dei calvi.
In studiin vivo, gli autori hanno registrato una stretta relazione temporale tra innalzamento dei livelli di PD2 e regressione della crescita dei capelli durante il normale ciclo follicolare. Anche un metabolita della PD2, la 15-deossi-delta12,14-prostaglandina J2 (15-dPGJ2), inibisce la crescita dei capelli in topi e uomini.

Questi risultati implicano un ruolo importante della PGD2 nella patogenesi dell'alopecia androgenetica e suggeriscono nuovi target recettoriali per il suo trattamento.

Il latanoprost riuscirebbe a modulare le fasi di crescita dei capelli, inducendo la transizione dei follicoli dalla fase telagen alla fase anagen e un prolungamento della stessa fase anagen (con allungamento dei capelli.)
Il latanoprost è un agonista del sottotipo FP dei recettori prostanoidi, recettori che per l'appunto si ritrovano anche a livello del bulbo pilifero e nelle ghiandole sebacee. Rimane da definirese il Latanoprost agisca con gli stessi meccanismi sulla crescita dei capelli, in quanto vi è un diverso rapporto tra i follicoli in fase anagen e quelli in fase telogen (questi ultimi essendo circa il 50% nel caso delle ciglia e solo il 14%, in media, nel caso dei capelli).

El-Ashmawy AAed El-Maadawy hanno recentemente confrontato gli effetti dell'applicazione topica di latanoprost 0,1%, minoxidil 5% o betametasone valerato 0,1%, da soli o combinati, nel trattamento di pazienti con alopecia areata.
In un altro studio, il Latanoprost 0.1%, applicato per 24 settimane ha aumentato la densità dei capelli, intensificandone anche la colorazione.

trichosol è una soluzione idrofila estremamente delicata priva di alcool e glicole propilenico. 

Rispetta il cuoio capelluto riducendo la disidratazione tipica della lozione glicol-alcolica.

Grazie alla sua tecnologia brevettata, permette di solubilizzare il minoxidil (base) fino al 7% ed è compatibile con principi attivi farmaceutici (API),e ingredienti dermaceutici (DCI) lipofili e idrofili e fattori di crescita.

TrichoSol™ è privo di parabeni, coloranti, oli minerali, Lauril solfato sodico, 1,4-diossano, alcool e glicole propilenico e contiene una miscela di conservanti delicati.

555.png

Dal punto di vista farmacologico, il latanoprost è un analogo delle prostaglandine e viene utilizzato, sotto forma di collirio, per il trattamento del glaucoma.
Come spesso avviene per altri farmaci, un effetto secondario insorto nei pazienti che utilizzavano colliri a base di latanoprost, ne ha rivelato anche un altro potenziale utilizzo: nei pazienti in cura con il suddetto collirio era molto comune, infatti, riscontrare alterazione delle ciglia e della peluria, con aumento nell’allungamento, nell’ispessimento, nella pigmentazione e nell’infoltimento

Concentrazione API

Minoxidil al 5% ha mostrato un'efficacia maggiore e assorbimento sistemico pressochè nullo. 

La concentrazione del Latanoprost varia da 0,01% allo 0,1% (da notare che una soluzione 0,1% è 10 volte più concentrata di una allo 0,01%). L'efficacia maggiore secondo la maggior parte degli studi sono attribuite alle concentrazioni maggiori (o,1%).

Indicazioni terapeutiche

Alopecia nell'uomo e nella donna.  Il latanoprost, attualmente, trova impiego nel trattamento della alopecia androgenetica dei capelli e nella alopecia areata di ciglia, sopracciglia e barba.

Indicato inoltre per combattere l'incanutimento dei capelli.

Come si presenta e prezzi

Flacone da 60 ml con erogatore vaporizzatore dotato di cannula di precisione dentro contenitore di cartone.

6 vaporizzazioni corrispondono ad un ml.

Etichette in carta termica.

Prezzo:

  1. 85 euro minoxidil 5% e latanoprost 0,03%

  2. 195 euro minoxidil 5% e latanoprost 0,1%

Possibilità di preparare anche formulazioni in schiuma o soluzioni in applicatori roll on con prezzi analoghi.

Posologia e modalità d'uso

L’applicazione del latanoprost si effettua una volta al giorno, salvo diversa prescrizione medica.

La quantità di prodotto da utilizzare è solitamente 1-2 ml per quanto riguarda l’alopecia androgenetica dei capelli mentre per ciglia, sopracciglia e barba va spalmato la soluzione con l’apposito applicatore su tutta la zona interessata dalla caduta del pelo.

Quantità: da 1 a 2 ml a secondo l'estensione dell'area da trattare. L'erogatore spray con cannula permette una migliore applicazione del prodotto. 6 erogazioni spray equivalgono ad 1 ml. 

Alcuni fattori di cui tenere conto nell’applicazione: 

  1. va applicato a cute asciutta poiché la pelle umida può provocare un maggior assorbimento sistemico e conseguentemente aumentata probabilità di effetti collaterali.

  2. l’applicazione deve essere effettuata esclusivamente nelle zone soggette alla calvizie poiché per le sue proprietà di stimolatore della crescita dei peli, se applicato in zone sane potrebbe portare alla comparsa di peluria indesiderata.

In una terapia a base di minoxidil e latanoprost occorre costanza nell’applicazione e pazienza nell’attendere i risultati. Attendere almeno 6 mesi per valutare i primi risultati.

Effetti avversi

Generalmente l’utilizzo in forma topica alle percentuali ufficialmente approvate per alopecia androgenetica non provoca problemi di assorbimento sistemico e quindi gli effetti collaterali in tal senso sono estremamente rari e potrebbero ricondursi al manifestarsi di quanto elencato nella sezione controindicazioni.

E’ opportuno sospendere il trattamento al manifestarsi di:

  • dolore toracico, irregolarità del battito cardiaco, debolezza o giramenti di testa

  • improvvisa ritenzione idrica o gonfiore alle mani e/o piedi

  • arrossamento e irritazione del cuoio capelluto con comparsa di dermatite.

  • crescita di peli indesiderati se non si è precisi con l’applicazione

Regime dispensazione

Ricetta magistrale valida 6 mesi per 10 dispensazioni 

Oppure compila e invia direttamente la ricetta elettronica in farmacia

Bibliografia:

  • Vanderveen et al. Topical minoxidil for hair regrowth. J Am Acad Dermatol 1984; 11: 416-21

  • De Villez RL. Topical minoxidil therapy in hereditary androgenetic alopecia. Arch Dermatol 1985;121(2):197-202.

  • Buhl AE, Waldon DJ, Courad SJ, et al. Potassium channel conductance: a mechanism affecting hair growth both in vitro and in vivo. J Invest Dermatol 1992; 98: 315-9.

  • Kwack, M., Kang, B., Kim, M., Kim, J., & Sung, Y. (2011). Minoxidil activates β-catenin pathway in human dermal papilla cells: A possible explanation for its anagen prolongation effect. Journal Of Dermatological Science, 62(3), 154-159. doi: 10.1016/j.jdermsci.2011.01.013.

  • Olsen EA, Dunlap FE, Funicella T, Koperski JA, Swinehart JM, Tschen EH, et al. A randomized clinical trial of 5% topical minoxidil versus 2% topical minoxidil and placebo in the treatment of androgenetic alopecia in man. J Am Acad Dermatol 2002; 47: 377-85.

  • Sitri  - Società intaliana di tricologia. www.sitri.it

  • Gupta, AK; Mays, RR; Versteeg, SG; Shear, NH; Piguet, V; Piraccini, BM (March 2019). "Efficacy of Off-Label Topical Treatments for the Management of Androgenetic Alopecia: A Review". Clinical Drug Investigation. 39 (3): 233–239. doi:10.1007/s40261-018-00743-8. PMID 30652260.

  • Ashley Nieves  Luis A. Garza, Does prostaglandin D2 hold the cure to male pattern baldness © 2014 John Wiley & Sons A/S. Published by John Wiley & Sons Ltd

  • J Dermatolog Treat. 2018 Feb;29(1):55-64. Efficacy of topical latanoprost versus minoxidil and betamethasone valerate on the treatment of alopecia areata. El-Ashmawy AA1, El-Maadawy IH1, El-Maghraby GM2.

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale
  • Google Places Icona sociale
  • RSS Icon sociale